AVC: "I dati forniti da Ansa e Wwf non sono reali; li forniamo noi a fine stagione”

AVC: “I dati forniti da Ansa e Wwf non sono reali; li forniamo noi a fine stagione”

AVC: "I dati forniti da Ansa e Wwf non sono reali; li forniamo noi a fine stagione”

Fonte: Levantenews.it

Noi vogliamo fare luce sulla realtà dei fatti e dichiarare le notizie per quelle che sono. Il web e non solo, è stato invaso da notizie allarmanti, ma vediamo la realtà.
Il portale web Levantenews.it, dal quale riprendiamo la notizia, pubblica la dichiarazione ricevuta direttamente dall’Associazione Vittime della caccia.

“Risulta da un  articolo Ansa – e forse anche da altre testate – che il “Wwf dichiarerebbe:  “Secondo i dati dell’Associazione nazionale vittime della caccia che in 5 mesi ci sono stati “15 morti e 49 feriti in incidenti, 178 sequestri e 170 violazioni penali riscontrate dalle 323 guardie volontarie Wwf, che pero’ da sole non bastano a contrastare l’illegalità”.

Noi di AVC non abbiamo ancora veicolato i dati sulle vittime della caccia che per correttezza e serietà si forniscono a stagione canonica conclusa. Ora, non capiamo come sia possibile che una Agenzia come ANSA diffonda notizie fuorvianti: infatti i dati che il WWF ci attribuirebbe, in maniera non legittima, non sono certo quelli reali, ben più alti purtroppo!
Pertanto, si chiede di attendere i dati forniti direttamente dalla nostra Associazione che da oltre 12 anni raccoglie tutte le notizie inerenti all’argomento, con la massima serietà e correttezza e con precisi criteri di ricerca.

Pertanto, la nostra comunicazione oggi 29 gennaio è la seguente:

“L’Associazione Vittime della caccia fornirà i dati sulle vittime della caccia – di questa stagione venatoria 2019-2020 – il 1 febbraio, ovvero a stagione canonica conclusa. Diffida chiunque faccia circolare altri dati a nome di AVC. Queste uscite a scoop giornalistico sono fuorvianti e danneggiano la serietà della nostra Associazione e l’informazione onesta, in quanto false, non attinenti i conteggi reali, e soprattutto, fatto grave e degno di attenzione, non fornite dall’Associazione Vittime della caccia, che si ritiene danneggiata da tali comportamenti”.

Lo Staff – Associazione Vittime della caccia

Noi, ci siamo sentiti in dovere di diffondere questa notizia, per cui vi chiediamo di fare altrettanto e condividere!
Grazie a tutti

Trova tutto l'occorrente per le tue uscite in Montagna

Iscriviti al nostro sito per ricevere Buoni Sconto!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Menu

    Indeciso?
    Scrivici o chiamaci adesso!

    Scegli come contattarci

    Logo Zonacaccia orizzontale Header-01

    Non perdere nessuna offerta!!!

    Seguici ora!